Con questo post imparerai come si calcola la possibilità di spesa e, grazie all’aiuto di un video tutorial, imparerai a farlo con un foglio Excel.

La possibilità di spesa è il valore di una frazione di tutte le risorse finanziarie disponibili, al disotto del quale una certa spesa da effettuare può ritenersi autosostenibile.

E’ un dato talmente importante che dovrebbe essere conosciuto in qualsiasi momento da chi vuole tenere sotto controllo le proprie finanze e vuole risparmiare. Questo perché colui che risparmia deve sempre conoscere quanto può permettersi di spendere.

Immaginiamo che una famiglia disponga di depositi finanziari per un valore pari a 20.000 euro e immaginiamo anche che questi depositi non siano costituiti semplicemente da denaro liquido, bensì che la composizione rispecchi quanto illustrato nell’infografica qui a fianco.

La domanda a cui dobbiamo rispondere è la seguente:

data l’attuale composizione delle risorse a disposizione e le necessità di spese future già previste, qual è la somma massima che ci si può permettere di spendere in questo preciso momento?

Per trovare la risposta, dobbiamo fare un’ultima considerazione. Dobbiamo quantificare l’ammontare delle uscite fisse e progettate relative all’anno in corso, ossia la somma delle uscite finanziarie inderogabili (fitti, rette scolastiche, assicurazioni, rate del mutuo, abbonamenti vari, ecc.) e delle uscite finanziarie che riguardano la realizzazione dei nostri desideri già programmati (come ad esempio i viaggi, i regali, la sostituzione di un elettrodomestico, ecc.).

Immaginiamo allora che le uscite fisse e progettate di questa famiglia ammontino a 2.600 euro. A questo punto possiamo calcolare la possibilità di spesa, la quale sarà uguale a:

+ 20.000 (depositi totali)
– 15.280 (depositi accantonati e investiti)
– 2.600 (uscite fisse e progettate)
= 2.120 (possibilità di spesa)

2.120 euro è la somma che la famiglia di questo esempio può permettersi di spendere, affinché essa possa

  • mantenere intaccati i depositi già accantonati e investiti;
  • rispettare i propri impegni di spesa futura;
  • evitare di ricorrere all’indebitamento.

Fin qui tutto molto facile. La cosa più complessa invece è avere il dato della possibilità di spesa aggiornato e disponibile, in qualunque momento esso possa ritenersi utile. Sì, perché l’ammontare della possibilità di spesa varia rispetto alle movimentazioni di denaro che si effettuano quotidianamente durante la gestione economica della famiglia, e fare i conticini di cui sopra, semplicemente su carta e penna, non ti aiuterà ad avere sotto controllo le tue finanze in modo efficiente.

A questo punto puoi fare due cose:

  • usare il software Money Real Time, il quale già integra il calcolo della possibilità di spesa con tutti gli altri aspetti della tua gestione familiare e i tuoi obiettivi di risparmio, avendo così un dato sempre aggiornato ed estremamente preciso e personalizzato;
  • oppure seguire il video tutorial qui sotto per imparare a realizzare da solo una calcolatrice della possibilità di spesa, la quale non sarà automaticamente integrata con tutti gli aspetti della tua gestione familiare e con gli obiettivi di risparmio da te prefissati, ma sarà comunque di grande aiuto per conoscere e gestire velocemente il tuo limite massimo di spesa.

Provalo gratis per 45 giorni

 

Lascia un Commento